Colloquio informativo gratuito Tel +39 333 8950100
Convenzioni sanitarie con Unisalute e altre assicurazioni sanitarie, varie sedi: Bologna, Molinella, Medicina, Imola, Castenaso, Altedo, Conselice(Ra), Argenta (Fe).
Seguimi su facebook  Seguimi su Twitter  Seguimi su Linkedin  Contattami su Skype
+39 333 8950100



HOME |  MI PRESENTO  |  COLLABORAZIONI  |  CONSULENZA PSICOLOGICA ON-LINE  |  LINK UTILI  |  TARIFFE E CONVENZIONI AGEVOLATE  |  CONTATTI
VALUTAZIONI PSICODIAGNOSTICHE ASSISTENZA E SOSTEGNO PSICOLOGICO PSICOTERAPIA INDIVIDUALE PSICOTERAPIA DELLA COPPIA E FAMIGLIARE PSICOTERAPIA IPNOTICA TERAPIA DI GRUPPO TERAPIE PER L'INFANZIA E L'ADOLESCENZA TRAINING AUTOGENO, TECNICHE DI RILASSAMENTO E GESTIONE DELLO STRESS PSICOLOGIA TRANSCULTURALE ARTETERAPIA SOSTEGNO PSICOEDUCAZIONALE A GENITORI, ADOLESCENTI E BAMBINI BIOTERAPIE PER IL BENESSERE PSICHICO E YOGA IN PSICOLOGIA PREPARAZIONE MENTALE NELLO SPORT PREPARAZIONE AL PARTO E SOSTEGNO ALLA MATERNITA' CONSULENZA PSICOFARMACOLOGICA TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE PER I DISTURBI ALIMENTARI FORMAZIONE PSICOLOGICA E SUPERVISIONE

Disturbo ossessivo-compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo e' un disturbo d'ansia caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni, che occupano un tempo significativo della giornata (un ora o più al giorno).
Le ossessioni sono pensieri , idee, impulsi o immagini che insorgono improvvisamente nella mente e che vengono percepiti come intrusivi ( ovvero che "irrompano da soli" o che siano indipendenti dal flusso di pensieri che li precede), fastidiosi e privi di senso ( sono irrazionali, esagerati o comunque non giustificati o poco legati alla realtà presente).

Esempi di ossessioni sono pensieri come"potrei infettarmi con il virus HIV se tocco la porta del bagno...", " non devo pensare a lei, altrimenti potrebbe ammalarsi..","se non controllo la stanza, qualcosa di brutto accadrà'".
Tali pensieri intrusivi sono ricorrenti (ovvero si ripresentano alla mente con frequenza) e/o persistenti ( ovvero occupano la mente in modo duraturo e continuo).
Le compulsioni sono azioni mentali e comportamentali che si manifestano in risposta alle ossessioni e che ne rappresentano un tentativo di soluzione. Ad esempio disinfettare le mani con amuchina come risposta all'ossessione " le mie mani sono piene di germi pericolosi".
Quindi il comportamento compulsivo ha solo la capacità di lenire temporaneamente l'ansia ed il disagio prodotti dall'ossessione, ma paradossalmente e' un fattore di mantenimento del disturbo.

Chi soffre di questo disturbo di solito nasconde le proprie preoccupazioni percepisce i suoi comportamenti e pensieri come assurdi e inquietanti e se ne vergogna: " non capisco perché mi comporto in questo modo!", " forse sto diventando matto!", "nessuno deve sapere di questi miei pensieri!".

Possiamo riconoscere varie categorie di disturbi ossessivi-compulsivi:

Da contaminazione : si ha paura di essere contaminati da varie sostanze, come siringhe, feci, urina, insetti, prodotti chimici...

Da controllo: si sente la necessità di numerosi controlli, quali chiusura della manopola del gas, porte, cassetti, auto....

Di ordine: l'ossessione per l'ordine può riguardare aspetti della propria persona o di oggetti...

Di accumulo: la persona e' dominata dall'ossessione di accumulare oggetti inutili e privi di valore...

Di superstizione: può credere che pronunciare o udire certe frasi o parole, fare particolari gesti o azioni, ripetere un determinato numero di volte atti o comportamenti possa influenzare, in senso positivo o negativo, determinati eventi...

Di tipo aggressivo, religioso o sessuale..

Il disturbo ossessivo-compulsivo colpisce, indistintamente per età e sesso, dal 2 per cento al 3 per cento della popolazione.
Può esordire nell'infanzia, adolescenza o nella prima età adulta.
L'età tipica in cui compare più frequentemente e' tra i 6 e i 15 anni nei maschi e tra i 20 e i 29 nelle donne.
E' un disturbo che si cronicizza , anche se con fasi altalenanti di miglioramento e di peggioramento, fino a compromettere il funzionamento in diverse aree di vita.